Benvenuto nel sito della

Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Ingegneri ed Architetti Liberi Professionisti

sei in: Home   freccia path   Assistenza   freccia path   Alluvioni Parma e Piacenza

Assistenza

Alluvioni Parma e Piacenza

In coerenza con la Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 25/09/2015, il Consiglio di Amministrazione nella riunione del 18/12/2015 ha deliberato i provvedimenti in favore dei professionisti residenti nei comuni di Parma e Piacenza colpiti dalle alluvioni del 13 e 14 settembre 2015, identificati dal D.L. n.154 del 1.10.2015.

Nel merito ha stabilito:

  • di adottare le eventuali future disposizioni normative che verranno emanate in tema di sospensione degli adempimenti dichiarativi e contributivi, a favore degli associati residenti nelle località colpite o degli ulteriori Comuni che dovessero essere eventualmente determinati in seguito;
  • di esaminare le segnalazioni dei danni subiti a causa degli eventi alluvionali ai fini dell'assegnazione di eventuali contributi economici da restituire, senza addebito di interessi, con modalità rateali e con tempistica che verrà successivamente determinata.

 

In merito a quest’ultimo punto, mettiamo a disposizione degli iscritti il Modulo di segnalazione dei danni subiti che invitiamo a compilare e a restituire ad Inarcassa, completo della documentazione richiesta, via pec a protocollo@pec.inarcassa.org, via posta a Inarcassa, Via Salaria 229 00199 Roma, via fax al n. 06-85274211, o via e-mail a protocollo@inarcassa.it .

Di seguito i requisiti necessari.

I richiedenti devono essere:

  • iscritti ad Inarcassa alla data dell’evento calamitoso;
  • in regola con gli adempimenti contributivi e dichiarativi;
  • residenti o con studio professionale dichiarato nei territori interessati dalle calamità naturali come tali riconosciute da apposite ordinanze governative o provvedimenti equivalenti;
  • proprietari, comproprietari, affittuari di immobili adibiti a studio professionale o ad uso promiscuo (studio professionale e residenza) danneggiati dall’evento calamitoso;
  • titolari di studi professionali ricadenti nelle aree colpite dagli eventi calamitosi che hanno danni ai beni strumentali.

 

I professionisti interessati hanno 120 giorni di tempo, a far data dalla deliberazione (adottata dal CdA il 18/12/2015), per inoltrare le segnalazioni dei danni subiti.

>>APRI/SALVA IL MODULO DI SEGNALAZIONE DANNI<<