Benvenuto nel sito della

Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Ingegneri ed Architetti Liberi Professionisti

sei in: Home   freccia path   Assistenza   freccia path   Sussidi

Sussidi

Art. 3.4 lettera c) del nuovo Statuto e Regolamento Sussidi

COS’E’ IL SUSSIDIO
Il sussidio è un sostegno economico, che non dovrà essere restituito, per stati di grave disagio economico contingente e momentaneo che non può tuttavia consistere in infortuni o malattie di lieve entità né essere connesso alla generale difficoltà lavorativa che colpisce la professione di Ingegnere ed Architetto (vedi esempi all’art. 3.2 del Regolamento ).

L’importo è concesso sulla base del Regolamento sussidi , nei limiti dello stanziamento annuale definito in sede di bilancio preventivo.


ATTENZIONE: nel caso in cui il disagio economico derivi da malattia o infortunio previsti dalla polizza base garantita in forma gratuita a tutti i nostri associati e pensionati dalla Compagnia RBM Salute S.p.A., il sussidio può essere comunque richiesto, avendo cura di comunicare l’avvenuta presentazione della domanda di rimborso spese o di diaria ospedaliera (vedi sezione assistenza - assistenza sanitaria).


CHI PUO’ RICHIEDERE IL SUSSIDIO

L’iscritto, il pensionato Inarcassa e, in caso di decesso il coniuge, i figli minori o inabili al lavoro, i familiari conviventi entro il secondo grado e a carico al momento del decesso e i figli che non abbiano diritto a trattamento previdenziale.


QUALI SONO LE CONDIZIONI

Il sussidio “ordinario” può essere richiesto dagli associati che si trovano nelle seguenti condizioni:

  1. posizione previdenziale regolare in materia di iscrizione e contribuzione;
  2. reddito del nucleo familiare conseguito nell’anno precedente la domanda non superiore all’importo pari a quattro volte la pensione minima stabilita da Inarcassa per lo stesso anno aumentato di un quarto per ogni familiare a carico (il limite per il reddito familiare 2016, valido per le domande presentate nel corso 2017, è pari a euro 43.504,00, aumentabile di euro 2.719,00 per ogni familiare a carico).
    Per le domande che saranno presentate nel 2018, il limite per il reddito familiare 2017 è pari a euro 43.504,00, aumentabile di euro 2.719,00 per ogni familiare a carico).

 


COME SI RICHIEDE

La richiesta di sussidio può essere presentata ad Inarcassa entro sei mesi dall’evento che ha causato lo stato di disagio economico, utilizzando il Modulo di domanda , accompagnato dalla documentazione necessaria a comprovare lo stato di disagio. La domanda di sussidio può essere ripetuta una sola volta, per condizioni di particolare gravità.


COME VIENE EROGATO

Il sussidio ordinario consiste nell’erogazione di una somma “una tantum”.
 

 

Vedi anche la pagina dedicata ai Sussidi per figli disabili