Benvenuto nel sito della

Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Ingegneri ed Architetti Liberi Professionisti

Professionisti non iscritti a Inarcassa

Gli ingegneri ed architetti iscritti all'albo professionale e titolari di partita IVA ma non iscritti ad Inarcassa, perché assoggettati ad altra forma di previdenza obbligatoria, devono applicare una maggiorazione del 4% su tutti i corrispettivi che rientrano nel volume di affari professionale IVA e versarne l'ammontare ad Inarcassa.

La maggiorazione costituisce il contributo integrativo ed è ripetibile nei confronti del committente della prestazione professionale.

Qualora il professionista operi in forma associata o quale componente di una società di professionisti, dovrà versare il contributo integrativo sulla propria quota di competenza.

Dal 1/1/2013 il contributo integrativo è dovuto anche sui corrispettivi relativi alle prestazioni effettuate in favore di ingegneri, architetti, associazioni o società di professionisti e di ingegneria. In occasione della comunicazione annuale il professionista potrà dedurre, dall'importo del contributo integrativo dovuto, la quota del contributo integrativo versata, risultante dalle fatture passive ricevute da ingegneri, architetti o società, a condizione che non sia il committente finale della prestazione.

Il contributo integrativo va versato ad Inarcassa in soluzione unica, entro il 31 agosto dell'anno successivo a quello di riferimento (entro il 31.08.2017, versamento unico di tutte le maggiorazioni applicate sulle fatture emesse nell'anno 2016) tramite il Bollettino M.AV. elettronico che il professionista deve generare su Inarcassa On line, tramite l'apposita funzione di menù oppure al termine della procedura di invio telematico anticipato della dichiarazione (31 agosto anziché 31 ottobre).

I professionisti, iscritti all’Albo professionale e titolari di partita Iva, anche se non iscritti,  devono presentare la comunicazione ad Inarcassa del reddito professionale e del volume di affari prodotto nell'anno di riferimento tramite Inarcassa On line entro il 31 ottobre dell'anno successivo a quello di riferimento.
Attraverso la apposita sezione presente sul sito avendo a disposizione le credenziali di accesso è possibile procedere alla compilazione assistita ed alla trasmissione telematica.

Chi non sia ancora un utente registrato di Inarcassa ON line, deve fare richiesta dei codici di accesso compilando la scheda di registrazione on line.

Per informazioni su come ottenere i codici di accesso si rimanda alle pagine dedicate ai servizi telematici .